Il mio gatto non beve. Che faccio?
Il mio gatto non beve. Che faccio?
Se il tuo gatto ignora la sua ciotola d’acqua, potresti chiederti: "Perché il mio gatto non beve?” Non bere può essere dannoso per la sua salute. Quindi, se ci troviamo ad affrontare questo problema, è utile sapere come risolverlo.
Perché el mio gatto non beve acqua?
Perché è importante che il tuo gatto sia idratato?
Un gatto di quanta acqua ha bisogno?
Cosa posso fare se il mio gatto non beve acqua?

I gatti hanno la reputazione di bere poco, e spesso è così. Il motivo è che, in natura, erano abituati ad ottenere gran parte dell'acqua di cui avevano bisogno direttamente dalla preda che cacciavano.
D'altra parte, questi felini hanno una grande capacità di trattenere i liquidi nel proprio organismo. Questo li aiuta nelle situazioni in cui hanno scarso accesso all’acqua ed era essenziale per l'antenato dei gatti domestici, che viveva nel deserto. 

In ogni caso, ricorda che, se si nutre principalmente di cibo umido, che contiene tra il 70 e l'80% di acqua, il tuo gatto potrebbe non avere più bisogno di bere per introdurre liquidi.

Un'altra risposta al "perché il mio gatto non beve acqua" potrebbe essere che la sua ciotola sia sporca o troppo vicino alla lettiera o a luoghi che non gli piacciono.

"Il mio gatto non beve acqua, è un problema?" Sì, potrebbe esserlo, a meno che non assuma liquidi attraverso il cibo. 

I gatti sono soggetti a malattie delle vie urinarie che possono peggiorare quando è presente una maggiore quantità di sedimenti nelle urine. Ecco perché è essenziale che il tuo gatto rimanga ben idratato.

Se il tuo gatto ha questi problemi, noterai che:

  • Urina più spesso e a volte miagola mentre lo fa.
  • Urina fuori dalla lettiera. 
  • Va spesso alla lettiera, ma non fa niente o solo gocce che possono presentare sangue.

Un gatto di circa 4 o 5 chili ha bisogno di 200-250 millilitri d'acqua al giorno (l'equivalente di un bicchiere). Tale quantità la otterrà in parte attraverso il cibo, in parte sarà prodotta direttamente nel suo organismo e, infine, in parte dovrà essere introdotta bevendo.

Se il tuo gatto mangia cibo umido, sentirà l’esigenza di bere meno, ma se mangia solo cibo secco, riceverà solo il 6% di acqua e avrà bisogno di idratarsi per evitare problemi di salute. 

  

Esistono molti trucchetti che possono aiutarti a far bere il tuo gatto. Il nostro consiglio è di provarli tutti per scoprire qual è il più adatto alle sue esigenze: 

  • Prova a riempire diverse ciotole e a posizionarle nei vari punti della casa che il tuo gatto frequenta di più. I dati interni di Affinity mostrano come aumentare il numero di ciotole aumenti il consumo di acqua.
  • Prova a utilizzare ciotole di materiali diversi. Ad alcuni gatti non piace la plastica perché può cambiare il sapore dell'acqua, ma ad altri sì. Inoltre, il tuo gatto potrebbe preferire una ciotola piena fino all'orlo.
  • Prova ciotole di diverse dimensioni: al tuo gatto potrebbe piacere una ciotola piccola, o forse più grande, in modo che i suoi baffi non tocchino i bordi. 
  • Prova a  mettere le ciotole in luoghi tranquilli, lontano dal passaggio delle persone e da elettrodomestici rumorosi. Fai anche in modo che siano lontane dalla lettiera. 
  • Prova a dargli da mangiare in diversi momenti o a lasciare il cibo sempre nella ciotola affinché mangi quando vuole: mangiare stimola la sete.
  • Ad alcuni gatti piace l'acqua in movimento. Puoi provare ad aprire il rubinetto o comprare una fontana per gatti. Può darsi che si metta solo a giocare con le zampe, ma se dopo le leccherá, si starà abbeverando. Altri preferiscono l'acqua in bottiglia. La cosa migliore è provare a vedere cosa piace al tuo gatto.
  • Prova a dargli del cibo umido affinché si idrati mentre mangia.

Come puoi vedere, è molto importante che il tuo gatto rimanga idratato. Se ti ritrovi a dire "il mio gatto non beve acqua", non preoccuparti, hai molti modi per motivarlo. Se hai provato di tutto e il tuo gatto continua a non bere, ti consigliamo di consultare il veterinario.
 

Il mio gatto non beve. Che faccio?